Gennaio 2, 2022

Blockhill

ORIGINE: Si tratta di un ibrido naturale tra la montagna pawpaw e il Chamburo, e ha origine in Ecuador. È stato coltivato lì da prima dell’arrivo degli europei.

DESCRIZIONE DELLA PIANTA: È un arbusto erbaceo, simile alla zampa d’elefante, ma i fusti carnosi sono più scuri e più corti. Cresce fino a 2-2½ metri. Lo spessore del tronco è associato al vigore della pianta. Le foglie sono larghe 30-60 cm, lisce e glabre con ampi lobi. Le foglie hanno una vita media di 4-6 mesi. Le piante producono solo fiori femminili (solitamente solitari all’estremità di un lungo gambo pendulo), e non sono necessari alberi maschi o polline per il frutto di Babaco. Non è un albero longevo (4-8 anni) ma è ornamentale, facilmente propagabile per talea e sulla giusta scala per un piccolo giardino. Potrebbe anche essere coltivato in un grande contenitore.

DESCRIZIONE DEL FRUTTO: Ogni frutto è portato su un lungo gambo e cresce fino a 30 cm di lunghezza per 10 cm di larghezza con 5 creste longitudinali (distintamente 5 lati e appuntiti). Ciascuno può pesare fino a 2kg e sono generalmente senza semi, succosi e fragranti. Il frutto diventa da verde a giallo a maturità ed è ricco di vitamina C (una fetta di 100g contiene circa lo stesso di un’arancia). La polpa è spessa circa 50 cm e di colore bianco crema e la buccia sottile è completamente commestibile. Contiene anche 3 volte più papaina (un enzima digestivo) delle zampe comuni.

SAPORE DI FRUTTA: È stato descritto come una miscela di ananas e pawpaw (e banana & fragola?) ma a causa del basso contenuto di zucchero, potrebbe non essere paragonabile alla zampa dal sapore più dolce. È leggero, acido e leggermente effervescente (da qui il suo altro nome “champagne fruit”).

ETÀ DELLA FRUTTIFICAZIONE: La frutta viene prodotta circa 15 mesi dopo la messa a dimora delle talee.

USI DELLA FRUTTA: Il suo succo è una bevanda popolare in Ecuador. Il frutto viene consumato crudo quando giallo o il frutto verde può essere usato come verdura, anche se ha bisogno di essere ben cotto (meglio in curry o trasformato in chutney). Lo sciroppo di Babaco è anche venduto commercialmente in Sud America. Pezzi di frutta possono essere aggiunti alle macedonie. Babaco può essere lavorato in un frullatore con zucchero / miele come bevanda, o con gelato/frozen yogurt come frullato. Il lattice (come quello di zampa-zampe, fichi ecc) è molto corrosivo quando liquido e deve essere spazzato via o lasciato asciugare se il frutto deve essere consumato crudo. Più il frutto è maturo, meno è un problema. Questo lattice è un ottimo rimedio per le verruche e può essere applicato alla verruca più volte al giorno fino a quando non viene bruciato. Gli Incas usavano Babaco per trattare i problemi di obesità e stress. L’enzima papaina emulsiona i grassi e abbatte il colesterolo e le proteine. La papaina è un ingrediente di inteneritori di carne prodotti commercialmente. A causa del suo basso contenuto di zucchero, è perfetto per i dimagranti.

CLIMA, PRECIPITAZIONI E TEMPERATURA: Cresce tra i 2000-3000 metri in Ecuador, ed è moderatamente freddo tollerante rispetto a pawpaw, con un intervallo di temperatura da 5oC a 20oC. Frutta in climi temperati dove zampa-zampa non ‘ set ‘ o maturare. L’umidità ottimale per la coltivazione di Babaco è del 75% -85%. La pianta è sensibile alle alte temperature e bassa umidità. Temperature superiori a 30 ° C possono causare frutta bruciata dal sole e stress idrico interno, anche se viene fornita un’irrigazione adeguata. Le piante esposte al pieno sole in queste condizioni possono far cadere la maggior parte dei loro frutti immaturi nel tentativo di conservare l’acqua. Le piante devono essere protette dai forti venti. Se le estati sono calde si potrebbe provare a crescere Babaco in grandi contenitori e spostarli in una posizione più fresca nei mesi più caldi. Possono impostare frutta all’interno così come all’esterno. Le piantagioni dovrebbero essere fatte tra settembre e marzo.

TOLLERANZA AL GELO: Babaco può sopportare alcuni gradi di gelo, ma è più suscettibile al marciume radicale se è stato ferito dal gelo. Per evitare imperfezioni e danni da freddo/gelo, i coltivatori neozelandesi Babaco coltivano la pianta in serre a temperatura controllata.

SOLE O OMBRA: un posto riparato con ombra rotta in estate e sole in inverno sarebbe simile alla sua casa naturale nella foresta aperta. Non darà frutti se non ha una quantità ragionevole di sole. Shadecloth può essere necessario per ridurre al minimo le temperature estive qui.

PREFERENZA DEL SUOLO: Predilige terreni ben drenati con abbondanza di humus / materia organica e un pH. di 6-6, 5. La pianta non tollera l’acqua salata o il suolo. Se la pianta viene coltivata in un contenitore, la miscela di impregnazione dovrebbe contenere una grande percentuale di perlite/corteccia ecc., piuttosto che muschio di torba che è troppo ritenzione idrica.

DRENAGGIO: Babaco è soggetto a marciume radicale se il terreno è scarsamente drenato o argilloso pesante.

ACQUA: Acqua con parsimonia dopo la semina poiché le radici sono particolarmente sensibili all’irrigazione in eccesso subito dopo il trapianto. Successivamente, il terreno dovrebbe essere lasciato asciugare parzialmente tra l’irrigazione. L’irrigazione aerea aumenta il rischio di infezione fungina e scissione di frutta quasi matura, quindi l’irrigazione a microspray o minisprinkler è considerata la migliore. Le piante di Babaco richiedono molta acqua per una produzione ottimale, ma non amano il terreno bagnato.

PACCIAMATURA: Preferisce il compost stagionato o la muffa fogliare piuttosto che il letame. Il pacciame è importante in quanto le radici cresceranno nella materia organica per i nutrienti e l’aria.

CONTROLLO DELLE INFESTANTI: il pacciame sopprimerà la crescita delle infestanti. Gli erbicidi devono essere usati con cautela e non devono entrare in contatto con il tessuto estremamente sensibile del tronco di Babaco.

CONCIMAZIONE: è auspicabile un fertilizzante a rilascio lento al momento della semina. Sotto le piante fecondate producono piccoli frutti. Le piante hanno un alto requisito del fosfato (N:P:K di 1:3:1). . La lettiera di pollo è considerata un fertilizzante ideale in quanto è ricca di fosfati e ha il vantaggio di aumentare la materia organica (5-10 kg per mq. metro all’anno è suggerito. Le piante hanno anche bisogno di un adeguato apporto di calcio (gesso o calcare macinato) a seconda del terreno. Boro, zinco e altri oligoelementi devono essere applicati per ottenere i migliori risultati.

FIORITURA: I fiori appariranno subito dopo la prima crescita primaverile e alcuni dovrebbero dare i loro frutti. I fiori si formano solo su legno nuovo. L’intensità della luce solare, la temperatura e la variazione della lunghezza del giorno influenzano la fioritura e quindi la fruttificazione.

SVILUPPO/RACCOLTA DEI FRUTTI: I frutti maturano in progressione dai frutti più bassi, di solito i più pesanti, a quelli più alti del tronco. Questi frutti più piccoli costituiscono fino al 10% -20% del raccolto. Le piante avranno bisogno di picchettamento per evitare di sforzare sotto il carico di frutta in via di sviluppo. Sono radicati poco profondi e sono facilmente soffiati quando sono completamente carichi di frutta, quindi la protezione dal vento è essenziale. Ci vuole circa un anno per raggiungere la grandezza naturale e altre 8 – 10 settimane per maturare. L’albero non dovrebbe essere lasciato asciugare completamente durante questo periodo, o il frutto cadrà. Le alte temperature possono anche provocare la frutta bruciata dal sole e la caduta immatura della frutta.

POTATURA: Dopo aver raccolto il frutto, puoi lasciare l’albero per formare rami (nel qual caso i frutti nel raccolto successivo saranno di dimensioni più piccole) oppure puoi tagliarlo a 10 cm dal livello del suolo. I germogli che si formano attorno alla base della pianta dovrebbero essere rimossi tutti tranne uno, e questo può essere permesso di diventare il tronco principale.

RESA: Una pianta sana può avere 25-100 frutti a stagione, a seconda delle condizioni di crescita e delle pratiche culturali (di solito circa 30).

PROPAGAZIONE: Babaco non mette il seme ma può essere propagato facilmente dalle talee. Una pianta alta e stentata può essere rivitalizzata tagliandola a circa 200 mm dal suolo in primavera. Sarà prontamente resprout. Lasciare 1 o 2 germogli per svilupparsi in nuovi tronchi da frutto. Il vecchio tronco può essere utilizzato per talee tagliando ciascuno in circa 30 cm di lunghezza, ciascuno con almeno un germoglio ausiliario. Le talee dovrebbero essere immerse nel fungicida e l’estremità radicante immersa in un ormone radicante. Le talee vengono quindi poste verticalmente in sabbia o terriccio sabbioso per formare calli. Con i primi segni di radici e l’inizio di nuove foglie, possono essere piantati, a circa 200 mm sotto il livello del suolo.

RACCOLTA: La frutta viene normalmente raccolta in ottobre-dicembre e deve essere rimossa con i clippers. I frutti raccolti mezzo giallo matureranno all’interno a temperatura ambiente.

TRASPORTABILITÀ E IMBALLAGGIO: il frutto maturo deve essere collocato in un contenitore per evitare che la linfa lo percorra. Quando raccolto 30% giallo, il frutto ha una durata di conservazione fino a 4 settimane.

PARASSITI E MALATTIE: è importante partire da materiale privo di virus. Overwatering e troppo fertilizzante azotato può indurre la putrefazione della radice di Phytophthora. Se ciò accade, le piante possono essere propagate da porzioni del tronco come sopra. Le malattie fungine possono influenzare le foglie in condizioni umide umide. Le piante possono essere influenzate dall’oidio e dal virus del mosaico giallo. I principali parassiti che colpiscono il Babaco sono i due acari maculati, l’acaro della fragola e l’acaro largo. Il controllo può essere difficile perché la maggior parte dei miticidi sono fitotossici per le foglie di Babaco. Gli acari predatori possono dare un controllo ragionevole. Thrip può causare imperfezioni superficiali della pelle. Ci sono state anche segnalazioni di infestazione da nematodi. Lumache e lumache possono danneggiare il frutto.Alcune piante potrebbero soffrire di marciume del collare in condizioni di fresco e umido.

POTENZIALE COMMERCIALE: Babaco è stato promosso e piantato in alcune parti dell’Australia negli 1980, ma marciume radicale, parassiti e malattie e bassi prezzi di mercato hanno visto una riduzione dell’area coltivata. Sono coltivati su piccola scala commercialmente in Nuova Zelanda e in Medio Oriente. Poiché la maggior parte dei coltivatori invia il loro Babaco al mercato verde, gli acquirenti potrebbero essere delusi dal sapore. Il basso contenuto di zucchero naturale ha portato a seri dubbi sull’accettabilità del consumatore, in quanto avrebbe dovuto competere sul mercato australiano con la papaw aromatizzata più dolce. Le piantagioni commerciali di maggior successo in Australia sono state in shadehouses che forniscono protezione dal vento e dalla grandine. Tuttavia, i prezzi bassi della frutta possono negare la piantagione di serra/shadehouse ad alta intensità di capitale. Alcuni Babaco viene coltivato in Nuova Zelanda ed esportato in Giappone, mentre l’Ecuador esporta negli Stati Uniti, Belgio, Olanda e Svizzera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.