Gennaio 4, 2022

Come valutare la tua azienda: L’approccio basato sugli asset

Che cos’è un approccio basato sugli asset?

La valutazione della società basata su attività comporta il totale delle attività della tua azienda e la sottrazione delle sue passività. Un metodo ampiamente utilizzato nell’ambito dell’approccio basato sulle attività è il metodo delle attività nette rettificate, in cui il valore stimato della società è la differenza tra il valore equo di mercato delle attività totali e il valore equo di mercato delle passività totali. L’approccio basato sugli asset è più adatto a un’azienda il cui obiettivo aziendale è quello di detenere investimenti o immobili, in genere una società non operativa o una che ha generato perdite.

Il metodo delle attività nette rettificate

Questo metodo inizia con un’istantanea finanziaria della tua attività utilizzando le informazioni raccolte direttamente dal tuo bilancio. La chiave per gli imprenditori è riconoscere che i valori correnti delle attività possono essere drammaticamente diversi dal costo di acquisizione originale delle attività. Mentre il tuo bilancio presenta le tue attività e passività al costo storico, un uso accurato di questo metodo dipende dalla capacità di un imprenditore di rifondere tali costi e acquisire il valore corrente (noto anche come “fair market value”).

Come funziona? Innanzitutto, tutte le attività vengono riesaminate e si ottiene il fair value di ciascuna attività. Un proprietario terriero, ad esempio, può lavorare con un perito immobiliare per ottenere il valore equo di mercato del terreno. L’imprenditore può trovare che i terreni acquistati per million 1 milione 10 anni fa, e l’importo riportato in bilancio, è ora un valore di $3 milioni. In questo esempio, il terreno sarebbe rideterminato a $3 milioni ai fini dell’applicazione del metodo del valore patrimoniale netto rettificato. Questo processo viene quindi ripetuto per ogni asset aziendale.

Le passività, nel frattempo, sono solitamente dichiarate al valore equo di mercato, quindi è probabile che non siano necessari ulteriori calcoli.

Il passo successivo è quello di riassumere il valore equo di mercato delle vostre attività e, da quel totale, dedurre le passività totali. La differenza è il valore stimato della tua attività utilizzando il metodo del valore patrimoniale netto rettificato.

Alla fine, un potenziale acquirente avrà le proprie idee per misurare il prezzo di offerta e potrebbe utilizzare un metodo di valutazione che si adatta alla loro percezione del valore della tua attività (il metodo del reddito e l’approccio al mercato sono discussi rispettivamente nelle parti due e tre).

Indipendentemente dai fattori in gioco, essere informati sugli approcci di valutazione di base può aiutarti a prepararti a controllare i potenziali pretendenti quando arrivano a portata di mano con le offerte, o semplicemente ti permettono di immaginare il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.