Febbraio 13, 2022

Guarda come Bill Clinton ha approvato l’accordo di libero scambio nordamericano e ha affrontato l’impeachment

Bill Clinton è stato il 42 ° presidente degli Stati Uniti durante gli 1990. I suoi due mandati hanno visto l’economia degli Stati Uniti prosperare e la nazione intervenire nei conflitti in tutto il mondo. Nonostante di fronte a diversi scandali durante la sua amministrazione, Clinton ha lasciato l’ufficio con il più alto indice di gradimento di qualsiasi presidente uscente in più di cinquanta anni.
Bill Clinton nacque in Arkansas come William Jefferson Blythe III, dal nome di suo padre morto tre mesi prima. Bill alla fine ha preso il cognome del suo patrigno, Roger Clinton. Quando era 16, Clinton ha incontrato il presidente John F. Kennedy durante un viaggio a Washington, DC Questo incontro ha contribuito a consolidare la sua decisione di perseguire una carriera in politica.
Clinton tornò a Washington per il college, frequentando la Georgetown University. Nel 1970 entrò alla Yale Law School, dove incontrò Hillary Rodham. La coppia si sposò nel 1975 e Hillary Rodham Clinton divenne un partner forte nella carriera politica del marito. Alla fine del secondo mandato di Bill come presidente, Hillary entrò in politica lei stessa, prima come senatore degli Stati Uniti e poi come Segretario di Stato.
Nel 1978, Clinton fu eletto governatore dell’Arkansas. Ha posto una forte enfasi sul miglioramento dell’istruzione nello stato. Ha anche introdotto uno dei primi programmi workfare del paese, che ha richiesto ai beneficiari del welfare di fare un po ‘ di lavoro per i soldi che sono stati dati. Clinton ha servito un totale di cinque termini come governatore prima di decidere di correre per la presidenza nel 1992.
Clinton e il suo compagno di corsa, il senatore Al Gore, sconfissero l’allora presidente George Bush., in parte promettendo di portare il rinnovamento al paese dopo dodici anni di direzione repubblicana.
La nostra democrazia deve essere non solo l’invidia del mondo, ma il motore del nostro rinnovamento. Non c’è niente di sbagliato in America che non possa essere curato da ciò che è giusto in America. E così oggi ci impegniamo a porre fine all’era di stallo e deriva, e una nuova stagione di rinnovamento americano è iniziata.
Clinton e Gore si candidarono per la rielezione nel 1996 e vinsero facilmente.
Durante i suoi due mandati, Clinton supervisionò la più lunga espansione economica del paese in tempo di pace. La sua amministrazione ha prodotto il primo bilancio in pareggio dal 1969 e le maggiori eccedenze di bilancio nella storia del paese. Un altro risultato è stato l’Accordo di libero scambio nordamericano del 1993, che ha rimosso le barriere sul commercio tra Stati Uniti, Canada e Messico.
Clinton ha anche cambiato il volto del governo federale nominando donne e minoranze a posti importanti durante la sua amministrazione.
Ma la presidenza di Clinton è stata anche afflitta da scandali e difficoltà bipartisan. Poco dopo il suo primo mandato, i rapporti commerciali di Clinton con una società nota come Whitewater sono stati investigati, anche se non è stato dimostrato alcun illecito. L’indagine ha contribuito a indebolire il sostegno pubblico per i candidati democratici durante le elezioni di medio termine del 1994, e il partito repubblicano ha ottenuto il controllo di entrambe le camere del Congresso. Senza una maggioranza democratica, Clinton ha affrontato maggiori difficoltà a spingere la sua legislazione attraverso il Congresso.
Una controversia più ampia scoppiò nel 1998, quando la relazione del presidente Clinton con uno stagista della Casa Bianca divenne pubblica. Clinton inizialmente ha cercato di nascondere la relazione, portando la Camera dei Rappresentanti ad approvare due articoli di impeachment contro di lui, per falsa testimonianza e ostruzione della giustizia. Fu solo il secondo presidente nella storia degli Stati Uniti ad essere messo sotto accusa. Il Senato lo ha assolto dalle accuse nel 1999.
I due mandati di Clinton videro il coinvolgimento degli Stati Uniti in conflitti in tutto il mondo, in Somalia, Bosnia ed Erzegovina, Iraq e Jugoslavia. Il presidente Clinton ha anche assunto un ruolo di primo piano nello sforzo di portare la pace in Medio Oriente, negoziando colloqui che hanno portato a un accordo storico sull’autogoverno palestinese tra il primo ministro israeliano Yitzhak Rabin e il leader palestinese Yasir Arafat.
Dopo aver lasciato l’incarico nel 2001, Clinton è rimasto attivo negli affari politici. Ha fondato la Clinton Foundation, un’organizzazione filantropica focalizzata su questioni come la salute globale, lo sviluppo economico e il cambiamento climatico. Ha anche servito come inviato speciale delle Nazioni Unite nei paesi devastati da disastri naturali. Nel 2013 Clinton ha ricevuto la Medaglia presidenziale della Libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.