Gennaio 10, 2022

Il framework ADDIE è migliore del modello ASSURE?

ADDIE è il framework di analisi, progettazione, sviluppo, implementazione e valutazione di Instructional System Design (ISD). È il concetto più popolare nell’apprendimento e nello sviluppo (L & D) per il posto di lavoro e il mondo accademico. È stato erroneamente chiamato un modello ISD e la pasta per ogni L & D pasticceria nel mondo. Se sei un professionista dell’apprendimento, molto probabilmente ne hai sentito parlare, se sei uno studente, ne hai sicuramente sentito parlare e se hai mai dovuto lavorare con i progettisti didattici, probabilmente te lo hanno spiegato come “il processo” per sviluppare un’istruzione efficace. ADDIE si è dimostrato molto efficace per l’esercito degli Stati Uniti, che è probabilmente a questa data, è il più grande cliente. La fama di ADDIE ha gettato un’ombra sui modelli ISD reali al punto da oscurarli dalla considerazione. Uno di questi modelli ISD è Analizzare gli studenti, indicare gli obiettivi, selezionare media e materiali, utilizzare media e materiali, richiedere la partecipazione degli studenti, valutare e rivedere o ASSICURARE il modello. Questo modello è stato intorno dal 1981 e in continua evoluzione da allora, quindi perché non è un fiocco più comune nella pratica L&D? Può ASSICURARE essere un sostituto di ADDIE? Diamo uno sguardo in ASSICURARE e rispondere a queste domande.

Il modello ASSURE

Proprio come ADDIE, il modello ASSURE è un modello accademico di istruzione.
” Il modello ASSURE è un sistema didattico o una linea guida che gli insegnanti possono utilizzare per sviluppare piani di lezione che integrano l’uso della tecnologia e dei media.”(Heinich, Molenda, Russell & Smaldino, 1999). Il modello ha fatto parte del libro Instructional Technology and Media for Learning che è attualmente nella sua 12a edizione. L’obiettivo principale del modello è lo studente e la tecnologia / media utilizzati. Secondo una recensione di nientemeno che il professor Robert Maribe Branch per l’Università della Georgia,”I progettisti didattici dovrebbero trovare l’approccio sistematico utilizzato nel contenuto di questo libro come un eccellente esempio di come praticare il design didattico in un ambiente K-12″ (Branch, 2014). Sebbene la recensione del Dr. Branch offra una prospettiva accademica, menziona anche che “Anche gli studenti auto-diretti saranno in grado di applicare il contenuto del libro come studente indipendente mentre studiano vari aspetti della tecnologia relativi all’insegnamento” (Branch, 2014). Con questo in mente, consideriamo le varie fasi del modello ASSURE.

Analizza gli studenti

Il primo passo in ASSURE è analizzare gli studenti. Questa è una chiara guida che questo modello è centrato sullo studente. L’analisi degli studenti include la conoscenza di ” dati demografici come il livello di istruzione, l’età e le competenze specifiche di ingresso che si traducono in conoscenze, abilità e attitudini precedenti sull’argomento.”(Smaldino, et al, 2008). Questo sembra un ottimo inizio e simile alla creazione di personaggi in altri approcci, come il Design Thinking e Learning Experience Design (LXD).

Obiettivi di stato

Questa fase non è molto diversa dalla fase di progettazione comune in ADDIE e le migliori pratiche in scrittura obiettivi di apprendimento. Tuttavia, in ASSURE, gli obiettivi di apprendimento sono focalizzati su quattro pilastri etichettati Pubblico, Comportamento, Condizioni e grado o ABCD in breve. Ecco come funziona:

Pubblico

Inizia con una dichiarazione che si rivolge al pubblico. Ad esempio; Alla fine di questo (lezione, corso, attività), sarai in grado di fare (inserire il comportamento previsto).

Comportamento

L’obiettivo deve affrontare un comportamento dello studente osservabile, in modo che possa essere valutato. L’uso di verbi d’azione una tassonomia di lá Bloom è altamente raccomandato e l’evitamento di non osservabili come ‘apprezzare’, ‘afferrare’o ‘ capire’.

Condizioni

Le condizioni ambientali non sono comuni negli obiettivi L& D, ma ASSURE li richiede. Le condizioni negli obiettivi si riferiscono agli strumenti e alle tecnologie disponibili per gli studenti. Questo può essere una buona aggiunta in ambienti di lavoro per considerare l’impatto ambientale sulle prestazioni di apprendimento cioè. digitale vs spazio fisico, piattaforme LMS, ecc.

Grado

Grado come affermato in ASSURE, è forse l’elemento più rilevante di un obiettivo di apprendimento. Si riferisce al grado di prestazione previsto. Questo è qualcosa che vedo ripetutamente mancante negli obiettivi di apprendimento sul posto di lavoro. Ad esempio, se vogliamo che un rappresentante del servizio clienti esegua efficacemente un rimborso elettronico; quindi, questa parte dell’obiettivo affronterà quanto bene verrà eseguita l’attività e in quale lasso di tempo.

Seleziona media e materiali

Dopo aver indicato gli obiettivi, ASSURE impone che la selezione di media e tecnologia sia la chiave per collegare le fasi iniziali dalle competenze di ingresso al cambiamento comportamentale desiderato come indicato negli obiettivi. Le strategie qui raccomandate possono comportare la cura dei contenuti o qualsiasi applicazione raccomandata di tecnologie per ottenere i migliori risultati come raccomandato dal libro. Ad esempio; se gli studenti sono dispersi a livello globale, sono alfabetizzati al computer o utilizzano dispositivi intelligenti, allora le tecnologie di elearning possono essere una buona misura.

Utilizzare Metodi, Media, & Materiali

Dopo aver selezionato i media, ASSICURARE si concentra su come i media saranno implementati e gli impatti sistemici dell’utilizzo di tali media. Nel nostro esempio precedente, avevamo tecnologie di eLearning come un possibile condotto. In questa fase ti stai concentrando su quali sono le migliori tecnologie e su come gli studenti utilizzeranno i media selezionati.

Richiede la partecipazione all’apprendimento

Questa è la mia fase preferita di ASSURE in quanto richiede componenti di apprendimento attivi ed esperienziali nelle soluzioni di apprendimento. Un componente chiave menzionato nel modello è la necessità di feedback degli studenti prima di condurre valutazioni. Gli studenti devono svolgere attività che supportano il loro apprendimento e spesso devono essere personalizzati.

Valutare e rivedere

Il pezzo finale del modello ASSURE è la valutazione e la revisione del processo didattico. Questo può essere tremendamente utile nell’apprendimento sul posto di lavoro, ma devo ammettere, difficile da raggiungere. L’idea è di valutare non solo le prestazioni dello studente, ma valutare la soluzione di apprendimento. Determinare ciò che ha funzionato e rimosso ciò che non ha essenzialmente.

Le fasi del modello ASSURE

ASSURE vs ADDIE

Va bene, ora che abbiamo le basi, arriviamo a un breve confronto tra ASSURE e ADDIE. La principale debolezza di ASSURE è che non è inteso come un modello di processo ISD, ma è un approccio più accurato di ADDIE per l’istruzione negli ambienti di apprendimento in cui sono coinvolti i media tecnologici. Perché? Perché è un modello prescrittivo che delinea le azioni attese in ciascuna delle sue fasi. Al contrario, ADDIE è così vago che due progettisti didattici che lavorano nello stesso team possono non essere d’accordo su ciò che accade in qualsiasi fase del processo. Tuttavia, ADDIE funge da bussola generale per navigare nelle acque di determinare se un problema di prestazioni deve essere risolto con una soluzione di apprendimento o meno. Questo è qualcosa che ASSICURA non sembra affrontare. ASSURE fornisce una migliore guida sugli obiettivi di scrittura e sull’essere centrato sullo studente. ADDIE tuttavia, è diventato più di una nozione. Per molti, ADDIE è una credenza e molti professionisti di apprendimento giurano appassionatamente da esso. Ho anche scritto un articolo della rivista TD su come integrare ADDIE con lo sviluppo dell’apprendimento digitale che è stato ben accolto.

Wrap Up

Come designer didattico e Learning Experience Designer (LXD), sono curioso di sapere perché ASSURE non è così popolare come ADDIE. Questo probabilmente deriva dalla forte attenzione di ASSURE sull’ambiente accademico e, inoltre, non esiste un acronimo più commerciabile di ADDIE per coprire l’intera gamma di metodologie ISD. ADDIE è facile da spiegare, ma eseguirlo al massimo è un’esperienza piuttosto diversa. Infine, il posto di lavoro si sta rapidamente evolvendo e ISD non sembra essere in grado di tenere il passo, costringendo molti progettisti didattici ad evolversi da ADDIE. Forse una versione modificata di ASSURE potrebbe essere la risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.