Gennaio 4, 2022

“Le nuvole marroni sono un problema transcontinentale”

Perché la Nuvola marrone asiatica ora è diventata la Nuvola marrone atmosferica?
Nuvole marroni sono state viste in tutto il mondo, tra cui Stati Uniti , Europa, India e Cina. In precedenza, il nostro focus era sull’Asia meridionale; così abbiamo chiamato queste nuvole la Nuvola marrone asiatica. Diversi scienziati e politici indiani hanno criticato questa denominazione come politicamente motivata. Abbiamo convenuto che la nomenclatura era imprecisa, anche se non pensavamo che questo avesse qualcosa a che fare con la politica. Ad ogni modo, abbiamo cambiato il nome della nuvola marrone in Nube Marrone atmosferica. Questo nome è scientificamente appropriato. Ma abbiamo persistito con l’acronimo, abc, semplicemente perché è molto popolare.
Dai suoi risultati del 1999 sugli effetti delle nuvole brune nell’Oceano Indiano, ci sono stati studi simili in altre parti del mondo?
Subito dopo i nostri esperimenti sull’Oceano Indiano (indoex), ci sono stati due studi simili – uno da ricercatori svizzeri e l’altro da un gruppo usa-Israele. Questi hanno dimostrato che il problema della nube marrone non era limitato solo all’area dell’Oceano Indiano. Lo studio indoex ha anche influenzato i ricercatori successivi ad attribuire nuvole marroni all’inquinamento. E poi nel 2000, la National Aeronautical and Space Administration, USA, ha lanciato un nuovo satellite, Terra. Questo satellite aveva uno strumento chiamato Modus, che poteva guardare gli aerosol sui continenti. In precedenza, sapevamo degli aerosol solo sugli oceani. Ma Modus ha mostrato chiaramente che quello che pensavamo fosse la nuvola marrone asiatica era in realtà parte di una nuvola molto più grande: ha colpito i continenti. Quindi, abbiamo proposto che le nuvole marroni siano una questione transcontinentale e abbiamo chiesto all’ONU di avviare un nuovo programma. Ora, abbiamo un programma abc più ampio, con particolare attenzione all’Asia. Siamo stati in grado di coinvolgere scienziati provenienti da Cina, Tailandia, India e Corea.Il programma è sostenuto dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente ed è finanziato da molti governi, tra cui quello della Cina e degli Stati Uniti.
Anche l’India finanzia il programma?
Gli scienziati indiani partecipano alle squadre investigative e il governo indiano ha parlato di dare una sanzione ufficiale ai loro sforzi. Ma non è ancora successo.
Questo nuovo esperimento è sulla falsariga dell’INDOEX?
indoex era un esperimento di tre mesi, limitato alla stagione secca in India. I nuovi esperimenti coprono l’Asia, l’oceano indiano e il Pacifico. La questione chiave è che se l’inquinamento rimane all’interno della terra, il suo impatto sui monsoni e sul clima sarebbe stato relativamente inferiore a quello causato dalle nuvole marroni. Gli effetti dell’abc sul monsone sono grandi, principalmente a causa della diffusione dell’inquinamento sul Mar Arabico e sul Golfo del Bengala. Tale inquinamento influisce sulle temperature superficiali del mare, che a loro volta influenzano la circolazione monsonica e il clima. Dobbiamo esaminare gli sviluppi a lungo termine per analizzare tali processi. Quindi, stiamo allestendo stazioni di osservazione per guardare sia la stagione secca che quella umida, e per periodi più lunghi.
Speriamo di identificare i costituenti chimici delle nuvole marroni. Possiamo quindi consigliare i governi su come regolarli. In questo momento, sospettiamo che il carbonio nero emitted emesso dalla combustione del diesel e dagli incendi a legna is sia il costituente più dannoso delle nuvole marroni. Ma ci vorranno ancora alcuni anni per raccogliere dati per dare suggerimenti concreti ai governi.
Parlaci della relazione tra nuvole brune e riscaldamento globale
I nostri calcoli del modello sembrano suggerire che i gas serra sono la principale causa del riscaldamento dell’Oceano Indiano. Le nuvole marroni, al contrario, diminuiscono la luce solare: così mascherano il riscaldamento globale. Quindi, se freniamo la causa principale dell’abc, l’inquinamento atmosferico have che dovremo, prima che poi the l’Oceano Indiano sarà molto più caldo.E questo avrà impatti sia positivi che negativi. Il grande riscaldamento produce più vapore acqueo, quindi ci sarebbero più precipitazioni. Ma questo potrebbe causare inondazioni in regioni che hanno già forti piogge. Inoltre, le nuvole marroni raffreddano l’Oceano Indiano settentrionale, mentre il sistema monsonico preferisce un oceano caldo. Quindi, temiamo che il monsone stia migrando a sud dell’India e piova di più sull’oceano Indiano a spese della massa terrestre del paese. Vorrei che ci fosse più ricerca da meteorologi indiani su questo tema.

Noi siamo una voce per te; tu sei stato un supporto per noi. Insieme costruiamo un giornalismo indipendente, credibile e senza paura. Puoi aiutarci ulteriormente facendo una donazione. Questo significherà molto per la nostra capacità di portare notizie, prospettive e analisi da terra in modo che possiamo fare il cambiamento insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.