Ottobre 24, 2021

Noon Edition

Avete mai visto un pesce rosso bambino dagli occhi bulgari nuotare intorno al suo nuovo ambiente, o intravisto un pipistrello bambino dalle grandi orecchie appollaiato su un albero? E poi ti sei reso conto che quei lineamenti, gli occhi gonfi, le orecchie grandi, erano adorabili?

Gli studi in psicologia hanno esplorato la scienza che sta alla base della nostra percezione che alcuni animali sono brutti in modi che sono inaspettatamente…carino.

Aadrvark e Lemuri

Immagina l’imbarazzante aardvark, o il lemure aye-aye che appare sempre scioccato: questi animali mostrano una serie di caratteristiche facciali e corporee conosciute collettivamente come lo schema del bambino. I segni rivelatori dello schema del bambino includono occhi sproporzionatamente grandi, piccoli menti e bocche, grandi fronti e guance e corpi morbidi.

Diversi esperimenti isolati mostrano ora che queste caratteristiche “carine” contengono informazioni critiche sull’identità facciale e sullo stato emotivo, che rappresentano il nostro interesse palese e la risposta ad esse.

Infantile Caratteristiche

Un team di scienziati provenienti da Italia e regno UNITO testato cognitive e meccanismi psicologici alla base della nostra percezione di carineria mostrando che entrambi i bambini e gli adulti rango facce visualizzare i tratti infantili come cuter, in media, e che i bambini fissata su e guardò più a facce con quelle caratteristiche, a prescindere se l’immagine era di un animale o di un essere umano.

Questo studio mostra la percezione della carineria nei volti animali e umani emerge all’inizio dello sviluppo, e altre prove attuali confermano che rispondiamo ai volti carini a causa della nostra attenzione allo schema del bambino, una capacità che ci aiuta a valutare le differenze più sottili nei volti e nei corpi più tardi nella vita.

E così, mentre un pesce rosso dagli occhi di insetto può apparire all’inizio scoraggiante, le sue caratteristiche infantili ci costringono ad avvicinarci e a conoscerlo meglio.

Fonti e ulteriori letture:

  • Borgi, Marta. Cogliati-Dezza1, Irene. Brelsford, Victoria. Meints, Kerstin. Cirulli, Francesa. “Lo schema del bambino nei volti umani e animali induce carineria
  • percezione e assegnazione dello sguardo nei bambini.”Frontiers in Psychology. Maggio 07, 2014. Accesso al 7 settembre 2017.
  • Langley, Liz. “Questo è il motivo per cui troviamo simpatici animali “brutti”.”National Geographic. 18 Marzo 2017. Accesso al 7 settembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.